Dopo gli straordinari successi delle scorse stagione, coronati dal triplete del 2018 (scudetto under 14, 16 e 18), è arrivato il momento di prepararsi per le nuove finali nazionali e, quindi, di attivare l’atteggiamento mentale più appropriato per vincere una manifestazione così impegnativa.

Per quest’anno ci saranno alcune novità: oltre alle atlete e ai tecnici, anche i genitori potranno beneficiare dell’allenamento mentale con una eccellenza del settore, la nostra Mental Coach Alessandra Mattioni.*

Infatti, il rischio più grande del vincere nello sport è la tendenza a festeggiare senza fare particolare attenzione ad analisi e verifiche. Le società vincenti, invece, non smettono mai di perfezionarsi, inserendo elementi di novità: sottili, essenziali “sfumature” nel lavoro da svolgere.

Numerosi studi scientifici affermano che la performance è data dal potenziale dell’atleta (talento, preparazione fisica e preparazione tecnica) meno le interferenze (scarsa motivazione, convinzioni limitanti, sentimenti di inadeguatezza, paure, rabbia, rapporti conflittuali con i compagni e con le figure di riferimento, preoccupazioni, dubbi, ecc.). Infatti un’interiorità travagliata dell’atleta, un suo rapporto conflittuale sul campo o in famiglia, oppure una preoccupazione vissuta con sofferenza possono inficiare la prestazione e, talvolta, far sfumare talenti e vanificare importanti sacrifici.

In tale ambito, anche l’atteggiamento mentale, il punto di attenzione e la comunicazione dei genitori influenza le performance e la serenità delle giovani atlete, soprattutto nei primi anni di attività agonistica quando le ragazze che vi si avvicinano imparano che per progredire occorre impegno, costanza, cooperazione con i compagni, motivazione e voglia di riuscire.

Le giovani promesse vanno guidate e sostenute, sia nell’acquisizione delle competenze tecniche che nello sviluppo di un atteggiamento positivo verso lo sport e verso la vita; “Missione” resa ancor più problematica quando si opera con giovani in età adolescenziale, caratterizzata da grandi mutamenti e incertezze. Nell’adolescente gli orizzonti si allargano e ciò a cui prima credevano ciecamente diviene “incerto”, con il conseguente insorgere di numerosi interrogativi verso cui avvertono la necessità di avere rapide risposte. La stessa percezione che l’adolescente ha del “mondo dei grandi” varia accorgendosi che le figure di riferimento (genitori, insegnanti, allenatori, educatori, ecc.) sono imperfette, con l’insorgere del bisogno di metterle in discussione. Tutto ciò si associa ad uno straordinario sviluppo fisico e alla scoperta del sesso.

Con una interiorità così travagliata è difficile mantenere alta la motivazione, far conciliare l’impegno sportivo, soprattutto a così alta intensità, con lo studio e metabolizzare critiche e sconfitte.

Ecco perché occorre coinvolgere anche i genitori, affinché tutti insieme si possa comprendere meglio come accompagnare verso una crescita armoniosa le ragazze, acquisendo competenze di comunicazione e di allenamento mentale.

In tal modo alle giovani atlete verrà offerto un sostegno completo, mettendole nelle migliori condizioni per sviluppare una mentalità vincente e armonizzare l’impegno sportivo con le esigenze della vita privata.

Quest’anno al Volleyrò verrà attivata una vera e propria palestra per “genitori a bordo campo”  dove, oltre ai concetti teorici che aiutano ad essere dei “Genitori supporters efficaci”, i partecipanti potranno allenarsi a creare nuove e più efficaci abitudini mentali, nonché acquisire le base della comunicazione efficace per “Capire e farsi capire dalle ragazze”.

Il tutto con l’ambizioso obiettivo di creare un ambiente di apprendimento sempre più armonioso, nel quale le atlete possano esprimersi al meglio, con genitori che abbiano ottimizzato la loro capacità di essere di sostegno e guida per le proprie figlie/atlete.

 

Alessandra Mattioni,  Sport Mental Coach e Counselor, è docente del Corso di Specializzazione Internazionale in Sport Coaching e nel Master di Intelligenza  Emotiva e Sociale di Unicomunicazione

www.volleyrocasaldepazzi.it

Dal 6 al 9 settembre 2018 a Milano

 Tuttocoaching.it Corso Sport Coaching con Alessandra Mattioni

SECONDO LIVELLO DI SPECIALIZZAZIONE INTERNAZIONALE IN COACHING

 

 

SPORT COACHING

Un corso dedicato a tutti coloro che desiderano strumenti chiave per:

aiutare se stessi e altre persone a consolidare i propri punti di forza

identificare le proprie aree di miglioramento nello Sport Coaching

acquisire nuove tecniche e abilità nello sport Coaching

 

PROPEDEUTICITÀ

Per poter frequentare il corso “Sport Coaching” è necessario aver frequentato prima il corso “Coaching Essenziale”.

Sport Coaching è un corso di specializzazione di 3 giorni, studiato appositamente per chi desidera apprendere le migliori competenze di Sport Coaching, per applicarle alla propria vita e per aiutare gli altri, attraverso i modelli di eccellenza del Coaching.

 

BIOGRAFIA DEL TRAINER

Alessandra Mattioni

 

 

Sport Coach, certificata da NLP ITALY Coaching School e docente in Coaching riconosciuta dall’Associazione Professionale Nazionale del Coaching, Alessandra è allenatore mentale di varie squadre,atleti, allenatori, staff tecnici e giovani atleti ad alto potenziale.

Fra coloro che si avvalgono dei programmi di formazione e coaching da lei forniti ci sono: Gruppo Sportivo Fiamme Gialle, Enel Brindisi, Basket settore Giovanile, Emma Villas Volley, Pallavolo Azzurra Alessano, Golem Palmi, A.S.D. Volleyrò Casal de’ Pazzi (Campioni d’Italia under 16 e under 18 nelle ultime tre stagioni), Betitaly Volley Maglie; numerosi Circoli Tennis, tecnici, atleti olimpionici e di levatura internazionale.

Svolge formazione per il Coni, il Centro Sportivo Italiano e la FIPAV.

 

PROGRAMMA COMPLETO DEL CORSO

 

Cosa saprai fare dopo il corso

Aiutare gli atleti, un team, un allenatore o una società sportiva a:

  • definire obiettivi chiari, precisi e realizzabili
  • creare un piano di azioni per preparare gare, match o stagioni

Conoscere le proprie dinamiche mentali

Superare le convinzioni limitanti e gestire le interferenze

Focalizzarsi velocemente sulla zona soluzione e non sulla zona problema

Gestire il livello di ansia da prestazione e stress prima e durante una gara, trasformandoli in preziosi alleati

Mantenere alta la motivazione anche in contesti di stress elevato

Gestire i cambiamenti (di categoria, di squadra, di ruolo, di allenatore, ecc.)

Ridurre i tempi di recupero emotivi/mentali dopo traumi o infortuni

Accrescere la fiducia in se stessi e nelle proprie prestazioni

 

Cosa imparerai

Gli 8 pilastri della trance agonistica

Le tecniche di Mental Fitnessun’innovativa metodologia di allenamento mentale per stimolare la creazione di nuovi percorsi neurologici e abitudini mentali adatte a favorire prestazioni d’eccellenza

Basi di Sport Team Coachinggli elementi fondamentali per costruire Squadre efficaci e vincenti

 

Inoltre (nelle edizioni del 2018):

La tecnica della “SPONSORSHIP” applicata al coaching sportivo

Come proporre, organizzare e gestire allenamenti di gruppo per atleti, tecnici, dirigenti e genitori

L’impatto della Legge 14 Gennaio 2013 n. 4 sul Coaching in Italia e le norme UNI vigenti sul Coaching

+ 2 sessioni di coaching/consulenza telefonica (durata max 30 minuti per sessione) nei 3 mesi successivi alla fine del corso, riguardanti l’uso e l’implementazione dei contenuti oggetti del corso.

 

PLUS E VANTAGGI

 
  1. Il corso si fonda su moltissime esercitazioni pratiche ed è stato progettato sia per chi vuole applicare le tecniche di Sport Coaching a se stesso sia per chi desidera utilizzarle per aiutare altre persone
  2. RICONOSCIMENTO NAZIONALE. Tutti i corsi di NLP ITALY Coaching School sono riconosciuti dall’Associazione Professionale Nazionale Programmatori Neuro-Linguistici e dall’Associazione Professionale Nazionale del Coaching (costituite ai sensi della legge n.4/2013).
  3. RICONOSCIMENTO INTERNAZIONALE. Tutti i corsi di NLP ITALY Coaching School sono riconosciuti a livello internazionale dalla Society of NLP™.
 

Hanno scelto il lavoro di Alessandra Mattioni per lo Sport Coaching

Coni, Gruppo sportivo Fiamme Gialle, Fipav, Fit e Csi
 

Hanno partecipato all’ultima edizione:

Gli strumenti insegnati da Antonella Rizzuto e Alessio Roberti
sono davvero utili per riuscire
a dare il meglio di sé.

– Igor Cassina,
medaglia d’oro Olimpiadi Atene 2004

 

 

 

 

Durata:

4 giorni + 2 sessioni di coaching telefonico (durata 30 minuti) nei 3 mesi successivi alla fine del corso

Orari del corso:

Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00
(Totale ore effettive: 30)

Quote di partecipazione:

€ 1.399,00 (€ 1.146,72 + IVA) per le iscrizioni effettuate con almeno 60 giorni di anticipo sulla data di inizio del corso
€ 1.449,00 (€ 1.187,70 + IVA) per le iscrizioni effettuate con almeno 30 giorni di anticipo sulla data di inizio del corso
€ 1.499,00 (€ 1.228,69 + IVA) per le iscrizioni effettuate successivamente

N.B. La quota di partecipazione la versi direttamente il primo giorno del corso.

Prenota il tuo posto perché i posti disponibili si esauriscono velocemente in ogni edizione:

Calendario prossimi corsi per DATA (fino a dicembre 2018)

MILANO – giovedì 6, venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre 2018 – iscriviti

 

 

Alessandra Mattioni e Francesco Fortunato

Questo corso ti permetterà di aiutare i tuoi clienti a

bullet-verdeimpostare obiettivi realistici e motivanti, superare le convinzioni limitanti e mantenere alta la motivazione anche in contesti di stress elevato

bullet-verdeaccrescere la fiducia in se stessi e nelle proprie prestazioni, gestire il “focus” e la concentrazione e gestire un cambiamento (di categoria, di ruolo, di squadra, di allenatore, etc)

bullet-verdepreparare una gara o un match, gestire il livello di ansia e stress prima e durante la gara, trasformandoli in un prezioso alleato e ridurre i tempi di recupero emotivi/mentali dopo traumi o infortuni

Per favore dimostra di essere umano!